01
01
Tizen Italia! Il primo sito italiano...
02
02
...dedicato interamente a Tizen...
03
03
...il nuovo Sistema Operativo per Tablet e Cellulari...
04
04
...targato Linux Foundation!

Introduzione a Tizen

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Architettura di Tizen

Tizen è una piattaforma standards-based che fornisce API Web e native per lo sviluppo di applicazioni per categorie multiple di dispositivi. La figura seguente illustra l'architettura di Tizen.

Figura: Architettura di Tizen

Tizen architecture

L'architetura consiste delle seguenti sottosisttemi:

  • Web framework

    Il Web framework sfrutta le più aggiornate tecnologie Web. Fornisce un largo numero di funzionalità HTML5 definite dal W3C e altri gruppi di standardizzazione, quali video, audio, form, 2D canvas, WebGL, CSS3, geolocalizzazione, vibrazione, Web socket e Web worker. In oltre il framework definisce varie nuove API di dispositivo, il quale vi permette di accedere alle funzionalità del dispositivo, come Bluetooth, Near Field Communication (NFC), alarme e messaggistica. Le funzionalità di dispositivo sono fornite con un rigoroso sistema di controllo di sicurezza che restringe l'uso malevolo delle API di dispositivo.

  • Native framework

    Il Native framework è composto di servizi di sistema e un set di namespaces da vari domini fornendo più di 10'000 open API con le quali posso essere sviluppate native applications. I namespaces includono per esempio, Base, Io, App, Security, Grafica, Ui, Net, Messaggistica, Social, Locations e Web. Il framework fornisce anche librerie open source standard popolari, come glibc, libstdc++, libxml2, OpenGL® ES, OpenAL e OpenMP® per supportare efficientemente lo sviluppo di applicazioni e la migrazione di applicazioni preesistenti usando le librerie.

  • Core

    Il sottosistema Core subsystem fornisce caratteristiche richieste dai framework Web e Native. Esso consiste di librerie open source e un set addizionale di API per essere effettivamente utilizzate dal sottosistema superiore.

  • Kernel

    Il sottosistema kernel contiene il kernel Linux e i driver del dispositivo.

 

Il contenuto di questa pagina è una traduzione della guida ufficiale di Tizen disponibile all'indirizzo https://developer.tizen.org/  Per eventuali segnalazioni di errori nella traduzione o per collaborare con Tizen Italia, scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . I link reindirizzeranno alle relative pagine in inglese sul sito di Tizen.org fino a quando queste non saranno state tradotte in italiano.

Eccetto dove diversamente specificato, il contenuto di questa pagina - esclusi i codici di esempio - è distribuito sotto Licenza  Creative Commons Attribution 3.0. Tutti i codici di esempio contenuti in esso sono distribuiti sotto Licenza BSD-3-Clause.Per maggiori dettagli vedere il Contenuto delle Licenze.

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Introduzione all'Installazione dell'SDK

 

Quando installiamo l'SDK di Tizen, potete tra l'installazione tramite rete oppure tramite l'SDK image.

Per eseguire upgrade dell'SDK, visitate Aggiornare l'SDK. Per contribuire allo sviluppo della piattaforma Tizen invece, dovete  Installare la Piattaforma SDK.

Per maggiori info sui pacchetti SDK extension, visitate SDK Extensions.

Prerequisiti

Prima di cominciare con l'installazione, date uno sguardo ai prerequisiti.

Installazione da rete

Per installare l'SDK usare l'Install Manager:

  1. Download the SDK Install Manager.
  2. Eseguire l'Install Manager.
    Nota

    Su Ubuntu®, prima di avviare l'SDK Install Manager, aggiungere un permesso di esecuzione all'Install Manager con il seguente comando da linea-comando: 

     

    $ chmod +x tizen-sdk-<version>-ubuntu<bits>.bin

     

    Su Mac OS® X, aprire tizen-sdk-<version>-macos64.dmg e cliccare su Tizen SDK Install.

    Se il file dell'installer fosse danneggiato su Mac OS® X, andate in https://support.apple.com/kb/HT5290.

    Il set-up wizard dell'SDK si avvierà.

  3. Cliccate su Next.
  4. Accettate le "terms and conditions" e cliccate su Next.
  5. Selezionate i componenti che volete installare e cliccate su Next.
  6. Selezionate la cartella home per l'SDK e cliccate su Install.

    Durante l'installazione, il setup wizard potrebbe richiedervi di inserire i vostri privilegi da amministratore del sistema. Il set-up wizard vi notificherà quando l'installazione sarà completa e quindi l'SDK sarà pienamente installato e configurato sul vostro computer.

Installazione tramite l'SDK Image

Per installare l'SDK utilizzando il file immagine:

  1. Download the SDK Install Manager. Il file immagine è un pacchetto che contiene tutti i file dell'SDK richiesti per installazione offline.
  2. Eseguire il SDK Install Manager.
    Nota

    Su Ubuntu®, prima di avviare l'SDK Install Manager, aggiungere un permesso di esecuzione all'Install Manager con il seguente comando da linea-comando: 

     

    $ chmod +x tizen-sdk-<version>-ubuntu<bits>.bin

     

    Su Mac OS® X, aprire tizen-sdk-<version>-macos64.dmg e cliccare su Tizen SDK Install.

    Se il file dell'installer fosse danneggiato su Mac OS® X, andate in https://support.apple.com/kb/HT5290.

    Il set-up wizard dell'SDK si avvierà.

  3. Cliccare su Advanced.
  4. Nella finestra Advanced Configuration, selezionate il pulsante radio SDK Image.
  5. Cliccate il pulsante delle cartelle, navigate fino al file immagine dell'SDK e cliccare su OK.
  6. Cliccate su Next.
  7. Accettate le "terms and conditions" e cliccate su Next.
  8. Selezionate i componenti che volete installare e cliccate su Next.
  9. Selezionate la cartella home per l'SDK e cliccate su Install.

    Durante l'installazione, il setup wizard potrebbe richiedervi di inserire i vostri privilegi da amministratore del sistema. Il set-up wizard vi notificherà quando l'installazione sarà completa e quindi l'SDK sarà pienamente installato e configurato sul vostro computer.

Avviare l'IDE di Tizen

L'IDE (Integrated Development Environment) è parte dell'SDK e viene installato con esso. Quando avviate l'IDE, vi verrà richiesto di definire il percorso (path) per il workspace dell'IDE. Se avviate una nuova versione dell'IDE, non utilizzate un workspace creato per una versione precedente.

Per avviare l'IDE:

  • Su Ubuntu®, andate in Applications > Tizen SDK > Tizen IDE.
  • Su Windows®, andate in Start > Tizen SDK > Tizen IDE.
  • Su Mac OS® X, andate nella directory tizen-sdk/ide ed eseguite l'applicazione IDE di Tizen.

Quando avviate l'IDE per la prima volta, vi sarà mostrata una pagina di benvenuto e maggiori informazioni su Tizen e sullo sviluppo tramite l'IDE. Nella pagina di benvenuto, cliccate l'icona Workbench per entrare in modalità di sviluppo.

 

Il contenuto di questa pagina è una traduzione della guida ufficiale di Tizen disponibile all'indirizzo https://developer.tizen.org/  Per eventuali segnalazioni di errori nella traduzione o per collaborare con Tizen Italia, scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . I link reindirizzeranno alle relative pagine in inglese sul sito di Tizen.org fino a quando queste non saranno state tradotte in italiano.

Eccetto dove diversamente specificato, il contenuto di questa pagina - esclusi i codici di esempio - è distribuito sotto Licenza  Creative Commons Attribution 3.0. Tutti i codici di esempio contenuti in esso sono distribuiti sotto Licenza BSD-3-Clause.Per maggiori dettagli vedere il Contenuto delle Licenze.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Ambiente di Sviluppo (Development Environment)

 

Questa sezione descrive come utilizzare l'SDK di Tizen (software development kit), i suoi tools ed il sito Tizen developer quando si sviluppano Applicazioni Tizen.

     Tizen SDK
     Tizen Web sites

 

Il contenuto di questa pagina è una traduzione della guida ufficiale di Tizen disponibile all'indirizzo https://developer.tizen.org/  Per eventuali segnalazioni di errori nella traduzione o per collaborare con Tizen Italia, scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . I link reindirizzeranno alle relative pagine in inglese sul sito di Tizen.org fino a quando queste non saranno state tradotte in italiano.

Eccetto dove diversamente specificato, il contenuto di questa pagina - esclusi i codici di esempio - è distribuito sotto Licenza  Creative Commons Attribution 3.0. Tutti i codici di esempio contenuti in esso sono distribuiti sotto Licenza BSD-3-Clause.Per maggiori dettagli vedere il Contenuto delle Licenze.

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Tizen Web sites

La piattaforma Tizen include i seguenti siti che possono essere utilizzati durante lo sviluppo delle vostre applicazioni:

  • Tizen - Sito principale (https://www.tizen.org)

    Il sito ufficilale del progetto Tizen fornisce blog e articoli di aiuto. È possibile creare un account Tizen per altri siti Tizen ed avere le ultime news sul progetto e gli eventi.

  • Tizen developer site (https://developer.tizen.org)

    Il sito ufficiale per gli sviluppatori Tizen fornisce l'SDK e le risorse per creare varie applicazioni. È possibile discutere questioni tecniche con altri sviluppatori in un Forum ed ottenere codice di esempio per lo sviluppo delle vostre applicazioni.

  • Tizen source site (https://source.tizen.org)

    Il sito ufficiale del progetto Open Source di Tizen fornisce il codice sorgente di Tizen e informazioni su come compilarlo. È possibile utilizzare git per tracciare l'history ed avere l'ultima revisione del progetto Tizen.

  • Tizen issue-tracking site (https://bugs.tizen.org)

    È possibile partecipare al progetto Tizen segnalando. JIRA viene utilizzato per tracciare i problemi riscontrati e per partecipare bisogna crearete un account Tizen , quindi:

 

  • Tizen wiki (https://wiki.tizen.org)

    Il wiki di Tizen è utiizzato per collaborare alla documentazione relativa al Tizen Project. Prima di contribuire al wiki di Tizen dovete:

    • Leggere le community guidelines per informazioni sul contributo e le conseguenze associate alla violazione di una delle linee guida.
    • Leggere il Wiki Editing and Style Guidelines.
    • Consult are la User's Guide se si è nuovi all'utilizzo di MediaWiki
    • Visitare il sito principale di Tizen per maggiori informazioni sul progetto.
    • Per editare il wiki, bisogna registrare un  account Tizen sul sito principale ed utilizzare l'account per loggarsi nel wiki (ed altri servizi di Tizen).

 

Il contenuto di questa pagina è una traduzione della guida ufficiale di Tizen disponibile all'indirizzo https://developer.tizen.org/  Per eventuali segnalazioni di errori nella traduzione o per collaborare con Tizen Italia, scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . I link reindirizzeranno alle relative pagine in inglese sul sito di Tizen.org fino a quando queste non saranno state tradotte in italiano.

Eccetto dove diversamente specificato, il contenuto di questa pagina - esclusi i codici di esempio - è distribuito sotto Licenza  Creative Commons Attribution 3.0. Tutti i codici di esempio contenuti in esso sono distribuiti sotto Licenza BSD-3-Clause.Per maggiori dettagli vedere il Contenuto delle Licenze.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Tizen IDE

L' IDE (integrated development environment) contiene i wizard di aiuto con i task di sviluppo, come il "Project Wizard" per la progettazione e realizzazione di nuove applicazioni.

L' IDE fornisce inoltre una vasta varietà di view (vista). Alcune di queste sono visibili solo in specifiche prospettive. Per cambiare prospettiva entrare in Window > Open Perspective > Other e selezionare la vista voluta.

  • Event Injector view

    Crea eventi e dati, quali chiamate e messaggi, necessari per testare applicazioni sull'emulatore.

  • Log view

    Mostra log, debug e exception messages (messaggi di eccezione).

  • Problems

Mostra errori di build o avvisi e il risultato delle API e il Privilege Checker tool(tool di controllo dei privilegi).

 

Web views

 

Il contenuto di questa pagina è una traduzione della guida ufficiale di Tizen disponibile all'indirizzo https://developer.tizen.org/  Per eventuali segnalazioni di errori nella traduzione o per collaborare con Tizen Italia, scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . I link reindirizzeranno alle relative pagine in inglese sul sito di Tizen.org fino a quando queste non saranno state tradotte in italiano.

Eccetto dove diversamente specificato, il contenuto di questa pagina - esclusi i codici di esempio - è distribuito sotto Licenza  Creative Commons Attribution 3.0. Tutti i codici di esempio contenuti in esso sono distribuiti sotto Licenza BSD-3-Clause.Per maggiori dettagli vedere il Contenuto delle Licenze.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Connection Explorer View

È possibile testare le applicazioni Tizen con i dispositivi connessi usando i seguenti modi:

  • Testando le applicazioni in dispositivi reali connessi al sistema host.
  • Testandole in un emulatore di un dispositivo reale come un compenente software installato sul computer host.
  • Una lista di dispositivi connessi è disponibile nella vista Connection Explorer dopo aver connesso un dispositivo o un emulatore Tizen con una vista ad albero.

 

La Connection Explorer mostra i dispositivi connessi al sistema. Essa fornisce le seguenti opzioni per l'utilizzo dei dispositivi connessi:

  • Mostra i dispositivi connessi
  • Fornisce le operazioni sui file sui dispositivi connessi
  • Invia o riceve i file tra la vista Project Explorer e la vista Connection Explorer tramite la funzione "Drag and Drop"(Trascina e Incolla)
  • Esplora il file system dei dispositivi connessi
  • Lancia il Manager dell'emulatore per amministrare l'emulatore con le multi-instances(istanze multiple)

 

Figura: Vista Connection Explorer

Connection Explorer view

 

Test con un Dispositivo Reale (Target Device)

È possibile testare le applicazioni create avviandole e  facendone il Debug su di un dispositivo reale:

  • Connettere il dispositivo al Sistema Host utilizzando la connessione USB. L'icona di dispositivo connesso (Device icon) viene mostrato nella Connection Explorer.
  • Selezionare il dispositivo nella Connection Explorer. Esso è pronto per essere avviato e utilizzatoper il test del vostro.

Test con l'Emulatore

È possibile testare le applicazioni create avviandole e  facendone il Debug sull'emulatore.

Per avviare l'emulatore, cliccare sull'icona dell'Emulator Manager toolbar, selezionare l'emulatore nell'Emulator Manager, quindi cliccare su Launch.

L'icona di Dispositivo Emulato (Emulator icon) viene mostrato nella Connection Explorer, e l'emulatore è pronto per i vostri test.

Trasferimanto dei file con Dispositivi Connessi

È possibile trasferire i file tra i dispositivi connessi ed il Sistema Host:

  • Per trasferire un file da un dispositivo connesso al Sistema Host, inserire il file  selezionato nel percorso desiderato del Sistema Host.

 

Figura: prelevare un file dal dispositivo connesso

Pulling a file from a connected device

 

  • Per trasferire un file dal file system del sistema Host al dispositivo connesso, inserire il file selezionato nel percorso path del dispositivo connesso.

 

Figura: Inserire un file nel dispositivo connesso

Pushing a file to a connected device

 

Il contenuto di questa pagina è una traduzione della guida ufficiale di Tizen disponibile all'indirizzo https://developer.tizen.org/  Per eventuali segnalazioni di errori nella traduzione o per collaborare con Tizen Italia, scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . I link reindirizzeranno alle relative pagine in inglese sul sito di Tizen.org fino a quando queste non saranno state tradotte in italiano.

Eccetto dove diversamente specificato, il contenuto di questa pagina - esclusi i codici di esempio - è distribuito sotto Licenza  Creative Commons Attribution 3.0. Tutti i codici di esempio contenuti in esso sono distribuiti sotto Licenza BSD-3-Clause.Per maggiori dettagli vedere il Contenuto delle Licenze.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Panoramica su Tizen

Tizen è una piattaforma "user-interactive" e "service-oriented" per dispositivi mobili che permette di creare applicazioni ricche di funzioni per la categoria di dispositivi Tizen appunto, come smartphone e tablet, utilizzando la programmazione Web e Native. La Piattaforma Tizen permette di creare una vasta gamma di applicazioni per dispositivi Tizen utilizzando l'Architettura Tizen. L'Architetura della sicurezza è basata sui privilegi e il "signing" dell'applicazione. La piattaforma Tizen permette anche il filtraggio delle applicazioni basato sui componenti hardware e software per un applicazione.

Tizen fornisce inoltre Siti web con tool per creare, distribuire e processare servizi di telefonia mobile e applicazioni efficientemente.

La piattaforma Tizen fornisce 2 differenti tipi di framework per lo svilppo delle applicazioni: il "Web framework" può esserre utilizzato per sviluppare le Web applications, mentre il "native framework" può essere utilizzato per sviluppare le Native applications. La piattaforma Tizen garantisce che tutte le applicazioni Tizen abbiano un consistente "look and feel", senza differenze in base all'uso delle Web o Native framework per crearle.

Web Programming (Programmazione Web)

Utilizzando le Web API di Tizen, è possibile sviluppare ricche applicazioni web e creare delle app ben fatte con i più conosciuti Linguaggi d iprogrammazione Web: HTML, CSS e JavaScript. Come i migliori browser sul mercato, le Web API di Tizen supportano le ultime novità di HTML5 come animazioni, offline, audio e video. Utilizzando gli standard di HTML5, le vostre applicazioni Web sono pronte per funzionare su vari dispositivi e piattaforme con una customizazione minima. Addizionalmente con le Device-API di Tizen basate su JavaScript, si può abilitare un avanzato sistema di accesso al dispositivo dalle vostre applicazionio Web, come Bluetooth, NFC e Geolocalizazione.

Native Programming (Programmazione Native)

È possibile sviluppare native applications utilizzando le API native. Con le classi e i metodi inclusi nelle API Reference, potrete creare diverse applicazioni con una miriade di funzioni. È possible disegnare applicazioni versatili e intriganti UI (user interfaces) con testo e grafica approfittando delle molte funzionalità del dispositivo, quali sensori e funzioni di chiamata. In oltre potrete, per esempio, gestire contenuti e media, usare la rete e i servizi social, fornire messaggistica e navigazione Web.

 

Per maggiori informazioni sullo sviluppo di applicazioni Web con Tizen potete consultare  Programmare Applicazioni Web con Tizen.

 

Il contenuto di questa pagina è una traduzione della guida ufficiale di Tizen disponibile all'indirizzo https://developer.tizen.org/  Per eventuali segnalazioni di errori nella traduzione o per collaborare con Tizen Italia, scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . I link reindirizzeranno alle relative pagine in inglese sul sito di Tizen.org fino a quando queste non saranno state tradotte in italiano.

Eccetto dove diversamente specificato, il contenuto di questa pagina - esclusi i codici di esempio - è distribuito sotto Licenza  Creative Commons Attribution 3.0. Tutti i codici di esempio contenuti in esso sono distribuiti sotto Licenza BSD-3-Clause.Per maggiori dettagli vedere il Contenuto delle Licenze.

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Prerequisiti per l'SDK di Tizen

Per sviluppare un'applicazione per dispositivi mobili o servizi utilizzando l'SDK di Tizen, avrete bisogno di quanto segue:

  • Computer per eseguire l'SDK, con i seguenti requisiti di sistema:
    • Ubuntu® 12.04 o 12.10 (32- or 64-bit), Microsoft Windows® XP (32-bit), Microsoft Windows® 7 (32- o 64-bit), Apple Mac OS® X 10.7 Lion (64-bit), o Apple Mac OS® X 10.8 Mountain Lion (64-bit)
    • Almeno CPU dual-core 2 GHz
    • Almeno 2 GB di RAM
    • Almeno 3 GB di spazio libero su disco
    • Privilegi da amministratore
  • Oracle® Java* v6 o successivo installato (non usare OpenJDK)
    • Su Ubuntu®, usare i seguenti comandiper installare Oracle® Java 6:
      $ sudo add-apt-repository ppa:webupd8team/java
      $ sudo apt-get update
      $ sudo apt-get install oracle-java6-installer

      Per altri metodi di installazione, visitare il Sito di Ubuntu.

    • Su Windows®, per installare Oracle® Java 6:
      1. Scaricate il JDK 6 o 7 installer per la versione di Windows® posseduta.
      2. Eseguite il file e seguite le instruzioni.
    • Su Mac OS®, per installare Oracle® Java 6:
      1. Scaricate l'ultima versione di Java for Mac OS® X yyyy-xxx.
      2. Eseguite il file e seguite le istruzioni.
  • Per  Ubuntu®, pacchetti installati come prerequisiti
    • Su Ubuntu® 12.04, usate i seguenti comandi per installare i pacchetti:
      $ sudo apt-get install procps gettext libdbus-1-3 libcurl3 expect grep zip make qemu-user-static libwebkitgtk-1.0-0 libudev-dev libgnome2-0
    • Su Ubuntu® 12.10, usate i seguenti comandi per installare i pacchetti:
      $ sudo apt-get install procps gettext libdbus-1-3 libcurl3 expect grep zip make qemu-user-static libwebkitgtk-1.0-0 libudev-dev libsdl1.2debian libgnome2-0
  • Per lo sviluppo delle Native application su MAC OS® X, serve il Command Line Tools installato. Per installarlo:
    1. Scarica il Command Line Tools per il tipo di MAC OS® X posseduto.
    2. Eseguite il file e seguite le istruzioni.
  • Per usare l'Emulatore Tizen, avrete bisogno di quabto segue:
    • Intel VTx supportato dalla CPU (raccomandato)
    • Almeno una risoluzione dello schermo di 1280 x 1024
    • Ultima versione dei driver grafici per accelerazione OpenGL® ES:
      • Ubuntu
        • Su Ubuntu®:
          • Ubuntu® driver help
          • Driver NVIDIA®/ATI® per Ubuntu® 12.04/12.10:
            1. Per aggiornare, andate in System Settings > Additional Drivers.
            2. Scaricate gli ultimi driver dal sito del venditore ed installateli.
          • Driver INTEL® per Ubuntu® 12.04/12.10:
            • Richiede un driver Intel® versione 8.0.1 o superiori.
            • Ubuntu® 12.04 supporta driver Intel® superiori al 8.0.1.
        • Su Windows®:
          • Driver NVIDIA®/ATI® per Windows® 7:
            1. To upgrade, go to Control panel > System and security > Windows Update.
            2. Scaricate l'ultima driver dal sito del venditore ed installatela.
        • Se la macchinaa host utilizza la tecnologia Nvidia Optimus™, l'Emulatore lavorerà con il chipset grafico on-board e non con la scheda grafica esterna Nvidia®. Per prevenire ciò, potete disabilitare l'Nvidia Optimus™, oppure settare l'Emulatore per avviare la scheda grafica Nvidia® esterna.

      La seguente tabella elenca le schede video già ben testate con l'Emulatore Tizen.

      Tabella: Schede video testate
      Marca Modello
      NVIDIA GeForce 8300 GS
      GeForce 8500 GT
      GeForce GT 220
      GeForce GT 430
      GeForce GT 530
      GeForce GT 330M
      GeForce GTX 550Ti
      Quadro NVS 290
      ATI RADEON HD 4850
      RADEON HD 5450
      Intel HD Graphics 2000
      HD Graphics 2500
      HD Graphics 4000
      • Le schede grafiche Intel integrate nella Scheda Madre (Q33/Q35/Q43/Q45) non sono supportate.
      • La prima generazione di schede grafiche Intel HD non sono supportate.
    • Se utilizzate una webcam, avrete bisogno di quanto segue:
      • Su Ubuntu®:
        • È richiesto il supporto ai formati immagine YUYV o MJPEG.
      • Su Windows®:
        • È richiesto il supporto ai formati immagine RGB24 o YUY2.
      • Su Mac®:
        • È richiesto il supporto ai formati immagine UYVY, YVU420, YUV420 o YUYV.

      La seguente tabella elenca le webcam già testate con l'Emulatore di Tizen.

      Tabella: Webcam testate
      Marca Modello
      Logitech QuickCam Pro 9000
      Webcam 905 
      Samsung SPC-A30M
      SPC-A130MB
      HP Deluxe Webcam KQ246AA
      Microsoft LifeCam HD-5000
      AllInfoK AMC-M800
      KRIZER HDCAM-1600UVC
      • Per usare il simulatore Web, avrete bisogno di Google Chrome™.

Si potrebbero avere delle prestazioni esageratamente  migliori con il supporto alla virtualizzazione x86 HW sfruttando KVM in Linux oppure HAXM in Windows®.

 

Il contenuto di questa pagina è una traduzione della guida ufficiale di Tizen disponibile all'indirizzo https://developer.tizen.org/  Per eventuali segnalazioni di errori nella traduzione o per collaborare con Tizen Italia, scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . I link reindirizzeranno alle relative pagine in inglese sul sito di Tizen.org fino a quando queste non saranno state tradotte in italiano.

Eccetto dove diversamente specificato, il contenuto di questa pagina - esclusi i codici di esempio - è distribuito sotto Licenza  Creative Commons Attribution 3.0. Tutti i codici di esempio contenuti in esso sono distribuiti sotto Licenza BSD-3-Clause.Per maggiori dettagli vedere il Contenuto delle Licenze.

Copyright 2011-2012 Introduzione a Tizen - www.tizenitalia.it. Powered by OpenFreeSoftware! Tizen(TM) appartiene a Linux Foundation.
Free Joomla Theme by Hostgator